ARZACHENA - LAGO LISCIA - TEMPIO PAUSANIA - SARDEGNA in TRENINO VERDE

SARDEGNA IN TRENINO VERDE
un viaggio nell'anima della Sardegna
MENU'
MENU'
Sardegna in
Trenino Verde
Vai ai contenuti
Meraviglie di Gallura
in Trenino Verde e Battello da Arzachena a Tempio Pausania
Giunti alla Stazione Ferroviaria di Arzachena, potrete partecipare al laboratorio di ceramica, prima che, alle 9:40 il fischio del vecchio Locomotore vi chiami a bordo delle carrozze Breda, che da circa 100 anni sferragliano sulla linea a “scartamento ridotto”, realizzata durante la rivoluzionaria epopea sociale e industriale, che dalla metà dell’ottocento, travolse anche l’autarchica Gallura. Dai finestrini, tra mammelloni granitici ed il verde dei boschi a sughera, ancor oggi si scorgono le cussorgie e gli stazzi, filo conduttore della storia agropastorale di questi luoghi. Si incontrano le stazioni di Caldosa, Capichera e Oddastru, prima di giungere a quella di S.Antonio di Gallura ed infine alla fermata sul Lago di Liscia. Ci attenderà il romantico Battello, con cui muoverci sul Lago di Liscia. Parleremo dei liscesi e della nascita della Costa Smeralda, mentre ammireremo il bel contesto paesaggistico. Sbarcati sulla sponda opposta, un tratto di cammino (+/-600m) ci condurrà ai celebri olivastri millenari di Luras (S'Ozzastru de Santu Baltolu), ma anche alla ristoratrice degustazione, sotto l’ombra dell’uliveto, posto in posizione panoramica sul lago. Nel primissimo pomeriggio un Pullman GT ci consentirà lo spostamento all’area archeologica prenuragica (5.000 anni fa) con i Dolmen “Ladas” e “Ciuledda”. Nuovamente in Pullman per giungere a Tempio Pausania. La “Città di Pietra” (Vittorio Emanuele I nel 1833) ci regala un breve itinerario tra viuzze, piazze e chiesette, sino alla Stazione Ferroviaria (con i dipinti in “Stile Liberty” di Giuseppe Biasi -1931-) e le adiacenti Officine Ferroviarie delle linee Palau-Sassari-Alghero (rimaste incantate ai primi anni Trenta, sono musealizzate e con i macchinari ancora funzionanti). Sono le 16:00 e l’esperienza in trenino verde riparte, rinnovandosi a bordo di un convoglio differente. Sarà infatti l’Automotrice Ade del 1958 a condurci sui binari del rientro. Prima a Nuchis, quindi Luras-Calangianus, narrando del leggendario “Muto di Gallura”. Quel Bastiano Tansu che visse in latitanza la faida tra i Vasa e i Mamia, prima di venire presentato al mondo dal Costa nel 1884 e riportato ad una terza vita pubblica dal successo dell’omonimo film (2022). Giungeremo al Lago Liscia con uno spettacolare passaggio sul ponte, quindi alla Stazione di Sant’Antonio di Gallura e ancora a quella di Arzachena. Ore 18:20, avventura terminata, felici e carichi di esperienze da raccontare.

Il servizio comprende:
  • Laboratorio di Ceramica
  • Biglietti del Trenino Verde di andata e ritorno(Locomotore e Carrozze Breda 1930)
  • Biglietto per il Giro in Battello sul Lago del Liscia
  • Servizio bus per spostamenti interni
  • Servizio di Guida Turistica per le spiegazioni a bordo dei Trenini, del Battello e di tutti i luoghi visitati
  • Tutti gli oneri di accesso, inclusi quelli per la visita degli Olivastri Millenari “de Santu Balzolu”, dei Dolmen “Ladas” e “Ciuledda”, delle Stazioni Ferroviarie (inclusa quella di Tempio Pausania) e delle Officine Ferroviarie.
  • Degustazione all’ora di pranzo (salumi e formaggi nel tagliere, pane, acqua e vino, caffè)
  • Copertura assicurativa del nostro Tour Operator sull’organizzazione dell’Esperienza

SARDEGNA IN TRENINO VERDE
by Travelling Sardinia S.r.l.
Viale Sant'Avendrace 289 Cagliari (CA)
email: info@sardegnatreninoverde.com
tel.: (+39) 3453450125

P.IVA 04006800926
Iscrizione Registro Regionale AdV e TO n. 476
RC Europ Assistance n.4622060
Fondo Garanzia Italia SpA Polizza n. A/127.5429/12/2022


Logo Trenino Verde della Sardegna
Sardegna in Trenino Verde
Torna ai contenuti